L’ELZEVIRO di Fratello Filippo

Col termine elzeviro si definisce un “articolo giornalistico di approfondimento, di solito non legato alla cronaca” (fonte: Wikipedia).

Quando eravamo dei giovani(ssimi) “galletti spiumati” non pronti per il mondo, ma convinti di avere il mondo in tasca… Quando passavamo ore ed ore costretti negli odiosi e scomodi banchi scolastici… C’era in quel tempo un professore di età indefinita, ma dalla lunghissima esperienza, che accompagnava il nostro percorso formativo. Era impossibile non avvertirne la presenza. Un religioso dai numerosi pregi e dai diversi difetti, che non mancava mai di farti apprezzare le due faccie di questa stessa medaglia caratteriale.

Ci esortava ed obbligava (come compito aggiuntivo) a tenere un quaderno in cui scrivere articoli o pensieri in libertà (relativa). Quaderno veniva chiamato: il quaderno degli asterichi. Negli ultimi anni, giunti ad una presunta maturazione accademica, questo quaderno doveva cambiare di registro e veniva allora ribattezzato il quaderno degli Elzeviri.

Quante “puttanate” vi ho scritto pur di non prendere un brutto voto. Spesso copiavo i vecchi elzeviri dei compagni secchioni. Altre volte “componevo” qualcosa di vagamente ispirato. Quello che mi colpisce in questa rivisitazione agrodolce è che, quello che facciamo tutti noi nei blog, è molto vicino a quanto ci veniva invece imposto all’epoca. Lo so, questo post è per pochi. Questo post è un omaggio o semplicemente un ricordo affettuoso per gli Elzeviri di Fratello Fillippo, per Fratello Filippo stesso e, chissà? Forse quello che scriviamo, qualche volta, lo avrebbe anche apprezzato. Magari non per il contenuto, ma per la forma, la sintassi, la fantasia e la curiosità con cui approcciamo il mondo.

11 Risposte

  1. ah! gigiu, i ricordi… era venuto in mente anche a me questo strano parallelismo con l’odiato obbligo (gli asterischi) e l’amato piacere quotidiano (il blog). d’altronde ogni epoca richiama attenzioni diverse: allora tu compravi addirittura i dischi di ligabue!😉
    ciao brother!

  2. E bravo Peppone che ci fa fare un bel tuffo nel passato!!! Che tempi!!! Ma vi ricordate quanto eravamo “belli” dietro a quei banchi di scuola?? L’avessimo avuto allora il blog….probabilmente sarebbero piaciuti anche i post di 23!🙂🙂🙂 Mmmm…forse sto esagerando, vero?
    Ciao Peppo. Ti voglio bene!
    Diego.

  3. Bei ricordi, che non tornano più😀

  4. Ma che bella idea, certo che la scuola in genere avrebbe bisogno sempre di questi apporti che mettono in moto la creatività dei ragazzi. Poi, “quaderno degli asterischi” mi sembra davvero bellissimo..E hai ragione il parallelismo col blog è automatico…🙂

  5. Il blog è senza dubbio un piacere e tale deve restare. Se dovesse diventare un obbligo o una specie di “lavoro” perderebbe tutto il suo fascino.
    Penso a mia figlia, anche lei ha un blog (o svariati blog, non so) che io ovviamente non conosco e non frequento (come lei non conosce e non frequenta il mio). Penso alle ore che ci passa a scrivere, leggere, etc. invece di studiare… vabbé…

    buon pomeriggio a voi e a tutta Torino

  6. ma segui?
    insolente!😆

  7. @basteuch: Tu invece caro fratello compravi quelli dei Duran Duran… o era qualche anno prima? Anzi quelli dei Pooh… O era qualche anno dopo?😉
    @pxarcobaleno: Quelli di 23?? Quali? Chi è 23? Non ricordo. Era un ventennio fa che frequentava questi lidi… Non riesco quasi a ricordarli. (Anche io ti voglio bene!!)
    @melania: vero. Infatti, in quel “contesto di obblighi”, scrivevamo perlopiù minchiate.

  8. o, magari, semplicemente per il sottile fluire delle parole che si susseguivano e che suonavano fresche. a volte è difficile ritrovare quella freschezza.

  9. Giusbelino caro non sfottiamo con i Pooh eh?!?!
    ribadisco; insolente!😆

  10. Buon weekend!😀

  11. Che idea simpatica questa del quaderno degli asterischi… ma anche che fatica tenerlo, dal momento che eravate ‘obbligati’.
    Buon w.e.
    princi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: