goodbye DANNY

Sabato scorso (17 maggio) sono 30 giorni che è mancato Danny Federici. Di mestiere: musicista. Membro storico della leggendaria “E” Street Band. Personalità pubblica poco eccentrica. Personalità musicale, anche se non sta a me stabilirlo, eccellente.

30 giorni. Per i Cattolici ricorrerebbe la messa di trigesima. Un’usanza che non so dove affondi le sue radici, ma che nei nostri tempi sembra assumere particolare significato. Ricordare ancora una volta quello che il tempo frenetico cancella velocemente per poter consumare in fretta altre storie, altre vite.

Danny “Phantom” Dan Federici (come era solito presentarlo Bruce) non ci incanterà più con le sue garbate melodie ed i sui “solo” pungenti. Per chi ama la musica di Springsteen è stata una perdita immensa. Per chi ama la musica in generale è comunque un lutto.

Per chi ha voglia e piacere di approfondire, sul sito ufficale di Springsteen www.brucespringsteen.net ci sono le toccanti parole scritte dallo stesso Springsteen in ricordo dell’amico scomparso. Qui, trovate invece il link al video-collage che ha aperto tutti i concerti delle date americane del tour in corso.

]

5 Risposte

  1. Veramente una grande perdita.

  2. lo ricordo vagamente, ricordo la musica quella si
    non sapevo che era mancato purtroppo
    mi spiace, quando se ne va un grande della musica resta
    sempre una nota in meno
    buon lunedì

  3. dispiace sempre, quoto in toto irish coffee.

  4. buon consiglio, mi serve un approfondimento!
    E buona giornata a te.

  5. Benchè io vada ormai per i 46, mi dichiaro senza nessuna vergogna un fan(atico) di Bruce e della “E” Steet band”. Ma ho saputo della morte di Danny Federici solo leggendo il tuo post e mi dispiace dannatamente.
    Danny era un musicista che sapeva dare anche ai rock più scatenati quella dimensione melodica, ma mai mielosa, che fa appunto del rock forse la sola musica con la quale si possa sognare, amare e lottare. Cazzo, mi sto commuovendo!
    Danny ci mancherà tantissimo ma avremo sempre con noi la sua musica. Sempre.
    Comunque complimenti per il post: chi l’ha scritto è uno che sa che cosa sia l’arte e quel che più conta, è uno che ha rispetto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: