riduzioni silenziose

Parliamo della vicenda Sky. Parliamo, parlilamo, parliamo e parliamone ancora. D’accordo: argomento discutibile e controverso. Ma della limitazione degli incentivi fiscali per l’enegia solare, gli interventi di risparmio energetico, … no comment?! Insomma, possibile che non ci sia quasi traccia di quella che, per me, è davvero una notizia da urlo?! Ho faticato per trovarne conferma. Riguardando su “Replay tv” i telegiornali di domenica sorsa, finalmente (purtroppo) trovo un servizio nel tg3 delle 14.30 e neanche più su quello della stessa sera, che informava di questi famigerati cambiamenti peggiorativi e restrittivi. Altra conferma la trovo nella seconda metà dell’articolo di Massimo Gramellini su “La Stampa” di oggi con un titolo acuto quale: Lost in traslation.

datantras

Sono turbato ed incazzato per questa news e sono esterrefatto che, ad oggi, quasi non abbia avuto risonanza mediatica. Che sia così volutamente (?) ingorata e tralasciata.

Dunque, da semplice cittadino immagino i seguenti effetti: contrazione della domanda; incremento della sfiducia da parte dei clienti per tutti gli incentivi statali (anche quelli che non sono stati toccati come il conto energia); crescita dell’evasione fiscale aiutata dalla frequente connivenza cliente/installatore per recuperare quello che prima, l’utente, avrebbe recuperato dall’irpef.

Degli obbiettivi e degli impegni presi sottoscrivendo il protocollo di Kyoto che non raggiungeremo mai, lascio parlare Greenpeace e tutti quelli che sono ancora più idealisti di me (e non è facilissimo esserlo). Per oggi può bastare. Non trovando molto da leggere, DOVEVO almeno scrivere qualcosa al riguardo. Cazzo!!